CYBERBULLISMO: OK DEL SENATO ALLA NUOVA LEGGE

Via libera quasi all'unanimità del Senato al ddl Cyberbullismo (224 sì e 1 solo voto contrario), che ora torna alla Camera per il sì definitivo, senza le norme penali che erano state introdotte da Montecitorio nel settembre scorso (leggi: "Cyberbullismo: fino a 6 anni di carcere per gli stalker online").

Una serie di misure repressive che, in base al parere degli esperti della commissione, avevano trasformato il ddl in una legge punitiva non più dedicata alla "prevenzione" e tutela dei minori. Le norme soppresse prevedevano infatti la modifica dell'art. 612-bis del codice penale, introducendo il carcere fino a sei anni per gli atti persecutori commessi attraverso strumenti informatici o telematici.

Nel testo rivisitato dal Senato è cambiata anche la definizione di cyberbullismo, ritornando al suo impianto originario, ossia "dedicato alla tutela dei minori", come ha commentato a margine dell'approvazione, la stessa senatrice Pd Elena Ferrara, prima firmataria del testo. Positivi anche i commenti del presidente di Telefono Azzurro, Ernesto Caffo, che parla di legge fondamentale e invoca "un'accelerazione dell'iter di approvazione definitiva".
Le novità approvate:
La definizione di cyberbullismo
Per cyberbullismo si intende ................continua

CYBERBULLISMO: articolo  (PDF 91,739 KB)

Elenco

Elenco

Amministratori marchigianiLeggi Elenco

Kibernetes s.r.l.

Kibernetes s.r.l.

Partner di
Legautonomie MarcheLeggi Kibernetes s.r.l.

Newsletter

Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletterLeggi Newsletter

Governare il territorio

Governare il territorio

Periodico telematico di informazioneLeggi Governare il territorio

Disclaimer

Link

Legautonomie Marche

logo-A_40


Via Matteotti, 85 - 60121 Ancona
tel. 071/201278 - fax 071/206808
cell. 335376830 - 3939706535
info@legautonomiemarche.it

P.I. 01037790423